In canoa sul Lago di Favale?

Il Lago di Favale è certamente una realtà che va valorizzata. Ma quali sono i modi per renderlo una risorsa vivibile per tutti i cittadini e non soltanto uno dei sempre più numerosi “non-luoghi” presenti nel territorio di Tivoli?

Uno è sicuramente quello della navigazione esplorativa.

Oggi 9 ottobre abbiamo potuto assistere all’imbarco di due canoisti che, imbarcatisi nell’area dell’ex depuratore, hanno risalito il corso dell’acqua per dirigersi verso il punto in cui l’Aniene si immette nel lago.

Un area del genere sarebbe un imbarco naturale per attività di esplorazione a pelo d’acqua e il depuratore potrebbe essere valorizzato come punto di aggregazione sociale e di osservazione del lago; eppure sappiamo che il Comune di Tivoli avrebbe valutato l’area in questione per insediare un'”isola ecologica” per il conferimento dei rifiuti“..

Precedente "VILLAE": potrebbe essere questo il logo più brutto del mondo? Successivo Raggiungere il Lago di Favale